La nostra azienda Carone nasce nel 1998 e il Sapone di Aleppo è il prodotto simbolo della ditta.

Rispecchia fedelmente i nostri valori: materie prime semplici e naturali, antiche tecniche di lavorazione artigianali, tramandate fino ad oggi.

Il sapone di Aleppo è un prodotto tipico dell’omonima città siriana. Dal 2014 la produzione avviene anche in territorio turco.

 

La lavorazione inizia a novembre, quando avviene la raccolta delle olive e la produzione dell’olio.

Nell’antichità l’olio veniva cotto lentamente in un calderone per diversi giorni con l’aggiunta della soda. Oggi la cottura avviene utilizzando strumenti meccanici che migliorano il processo produttivo. A fine cottura, viene aggiunto l’olio di alloro che ne definisce le caratteristiche specifiche. La percentuale di olio di alloro non è sinonimo di migliore qualità del sapone, bensì ne determina l’utilizzo.

La pasta verde ottenuta viene “colata” su un pavimento adibito alla solidificazione. Raggiunta la giusta consistenza, viene lavorata con dei pattini di legno per ottenere una superficie perfettamente liscia. Il “pavimento” di sapone viene suddiviso e marchiato manualmente con il timbro del produttore. I pezzi di sapone ottenuti vengono impilati e quindi lasciati asciugare da 10 a 12 mesi.

Durante la fase di stagionatura il contatto con l’aria ne determina l’ossidazione esterna, visivamente si può riscontrare una variazione di colore, da verde diventerà d’un colore dorato. Il cuore del sapone resta di colore verde brillante. Le consolidate relazioni con i partner siriani hanno permesso, anche in questi anni difficili, di mantenere uno standard qualitativo su tutta la linea Sapone di Aleppo.

Per poter garantire questi prodotti alla clientela, la ditta Carone ha sostenuto i propri partner durante le fasi di trasferimento della produzione dalla Siria al sud-est della Turchia potendo così continuare ad importare il sapone di Aleppo di ottima qualità.

Articoli nel Blog